La vena comica di Leonardo da Vinci

Negli oltre quattromila fogli di codici che ad oggi risultano conservati e catalogati, Leonardo disegnò e scrisse a proposito di moltissime e svariate discipline: idraulica, meccanica, anatomia, ovviamente arte e disegno (celebre il suo “Trattato della pittura” di cui parlerò in seguito, dedicandogli un post), musica, ottica, studio del volo, geometria, geologia. Quello che forse non tutti sanno e che vorrei oggi divulgare, è l’aspetto forse più leggero e scanzonato che emerge qua e là senza ordine dai fogli dei codici e cioè la vena comica, talvolta volgare e da taverna, tipicamente toscana di cui era dotato Leonardo.
Nei suoi scritti ci si imbatte spesso in vere e proprie barzellette, alcune pulite ma altre molto sporche e che corrispondono alla descrizione che di Leonardo fece Vasari come un uomo allegro e gioviale, sempre con la battuta pronta.
Non è appurato se l’origine di queste barzellette sia di tradizione interamente popolare, che Leonardo trascrisse per ricordare e tramandare, oppure se si tratti farina del suo sacco. In alcune lo stile della prosa, se confrontato con quello degli scritti più “nobili”, induce verosimilmente ad attribuirgliene la paternità.
Il termine con cui Leonardo stesso chiamava questi scritti è facezie, e significa storiella breve di origine comica, l’equivalente quindi delle odierne barzellette.
Riporto di seguito alcune tra le più (a mio modesto parere) divertenti e significative, ma vi invito a leggere il libricino in lettura integrale se amate il personaggio di Leonardo da Vinci, ne scoprirete lati nuovi, originali e buffi sulla base dei quali è verosimile immaginarlo, rappresentato nella consueta iconografia barbuta, in piazza a tenere banco da simpatico buontempone.
I testi sebbene in italiano del ‘500 sono chiari e comprensibili per cui non necessitano di altre spiegazioni.

Fu dimandato un pittore, perché facendo lui le figure sì belle, che eran cose morte,
per che causa avessi fatto i figlioli sì brutti.
Allora il pittore rispose che le pitture le fece di dì e i figlioli di notte.

Andando un prete per la sua parrocchia il sabato santo, dando, com’è usanza, l’acqua benedetta per le case, capitò nella stanza d’un pittore, dove spargendo essa acqua sopra alcuna sua pittura, esso pittore, voltosi indirieto alquanto scrucciato, disse, perché facessi tale spargimento sopra le sue pitture. Allora il prete disse essere così usanza, e ch’era suo debito il fare così, e che faceva bene, e chi fa bene debbe aspettare bene e meglio, che così promettea Dio, e che d’ogni bene, che si faceva in terra, se n’arebbe di sopra per ogni un cento. Allora il pittore, aspettato ch’elli uscissi fori, se li fece di sopra alla finestra, e gittò un gran secchione d’acqua addosso a esso prete, dicendo: « Ecco che di sopra ti viene per ogni un cento, come tu dicesti che accadrebbe nel bene, che mi facevi colla tua acqua santa colla quale m’hai guasto mezze le mie pitture ».

Una lavava i panni e pel freddo aveva i piedi molto rossi, e, passandole appresso, uno prete domandò con ammirazione donde tale rossezza dirivassi; al quale la femmina subito rispuose che tale effetto accadeva, perché ella aveva sotto il foco. Allora il prete mise mano a quello membro, che lo fece essere più prete che monaca, e, a quella accostatosi, con dolce e sommessiva voce pregò quella che ‘n cortesia li dovessi un poco accendere quella candela.

Due camminando di notte per dubbiosa via, quello dinanzi fece grande strepito col culo; e disse l’altro compagno: « Or veggo io ch’i son da te amato ». « Come? , disse l’altro. Quel rispose: « Tu mi porgi la correggia perch’io non caggia, né mi perda da te ».

Uno, vedendo una femmina parata a tener tavola in giostra, guardò il tavolaccio e gridò vedendo la sua lancia: « Oimè, questo è troppo picciol lavorante a sì gran bottega!».<
image

5 pensieri su “La vena comica di Leonardo da Vinci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...